Sonja, ragazza di Villa Emma

Sonja, ragazza di Villa Emma

La vicenda dei ragazzi ebrei in fuga dall’Europa in fiamme, salvati nel 1943 dalla prontezza di riflessi loro e di chi li coordinava come dalla capacità organizzativa, dalla disponibilità a cooperare e dal coraggio di disobbedire di una parte dei cittadini nonantolani: più si guarda dentro questa storia, più si scoprono lati inediti e affascinanti.

Sonja Borus, berlinese, oggi novantenne, apparteneva al gruppo di 73 ragazzi che sono passati da Nonantola durante la fuga verso la Palestina.

Domenica 7 ottobre, alle 10.30, Sonja Borus intreccerà i suoi ricordi con quelli dei nonantolani testimoni della vicenda. Alle 16 la presentazione del suo diario di adolescente, pubblicato quest’anno dal Mulino. Nella locandina i dettagli delle iniziative.

Leave a Reply

Close Menu